intestazione

 

La Caritas parrocchiale è l’organo pastorale principale, nella comunità cristiana, per stimolare e sostenere l’azione educativa alla carità.
La nostra società è in continua evoluzione con una forte immigrazione di stranieri e la crisi economica e sociale degli ultimi anni.
Anche la Caritas di Bruzzano è chiamata ad evolvere. Durante i prossimi mesi Caritas valuterà i bisogni, vecchi e nuovi, presenti nel nostro quartiere e l’adeguatezza del tipo di risposte che la nostra parrocchia fornisce.
La nostra comunità è ricca di realtà caritative e lo scorso maggio vi abbiamo invitato a visitarne alcune e ad incontrare chi quotidianamente è accanto ai fratelli più poveri o più fragili (comunità alloggio Stella Polare, i padri missionari Comboniani, la comunità protetta Mizar e le suore delle poverelle).
Oggi vi chiediamo di provare a mettervi in gioco, di interessarvi all'altro, di dedicare del tempo agli altri.

Ormai è risaputo che la Comunità di Bruzzano ha vissuto una grande esperienza di accoglienza durante questa estate.
Per 39 giorni l’oratorio ha aperto le porte a 351 profughi, provenienti da 13 paesi del mondo.
Questa esperienza è stata coinvolgente, sconvolgente e trascinante…...oltre 130 persone, di Bruzzano e non, si sono offerte per cercare di rendere il viaggio di queste persone meno faticoso; per offrire momenti in cui sentirsi uomini, donne, bambini e famiglie non merce di poco valore; per consolare, giocare, cantare e tanto altro.
Sicuramente tutti ne sono usciti arricchiti, soprattutto noi volontari: abbiamo sperimentato il piacere del servizio, intrecciato legami, conosciuto persone, scoperto culture.
Ma abbiamo anche provato cosa significa essere una comunità che si muove per un unico obbiettivo.
Ed ora?
Ora è il momento di pensare al dopo, ora è il momento di far nostre le parole che Don Colmegna, durante un’omelia ci ha detto: “E’ necessario che il nostro cuore venga spezzato in due per accogliere il mondo”
Queste parole che scavano quanto di più intimo c'è in noi sono l'urlo che ci viene da tutte le parti del mondo dove non c'è più distanza, colore, lingue ma l'umanità sofferente. Quante volte accanto a un nostro “Povero” abbiamo sentito pietà, affetto, comprensione e quante volte siamo tornati nelle nostre case forse un poco abbattuti per quanto abbiamo vissuto in quei momenti, ma eravamo a casa nelle nostre mura, nel nostro cuore.
L'agosto della nostra Comunità ha allargato i confini e ci ha aiutato ad intraprendere
Un cammino di apertura al mondo.
Un cammino che ha bisogno della partecipazione di tutti: non occorre una età precisa, delle competenze specifiche o avere tanto tempo a disposizione, occorre solo il desiderio di camminare…insieme

Se siete riusciti a leggere fino a questo punto ed avete deciso di mettervi in gioco, potete contattarci scrivendoci all'indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. GRAZIE!

 



Download

Appuntamenti